Facebook è un esempio di impresa sociale scalabile?

La domanda di Facebook:
La piattaforma Facebook crea valore sociale? Sì.

  • Comunicazione
  • Una piattaforma che facilita particolari tipi di comunicazione tra individui che sono geograficamente dispersi (consapevolezza e attivismo)

Oltre a ciò è un po ‘un problema grigio.

Mohammed Yunus e affari sociali:
Mohammed Yunus ha detto qualcosa a effetto di “ogni azienda è potenzialmente un business sociale”. Quello che penso intendesse dire è che qualsiasi azienda potrebbe potenzialmente avere una catena del valore ibrida (ovviamente non che ogni azienda fosse un’impresa sociale). E probabilmente anche per le imprese sociali basate sulla catena ibrida, è discutibile se Yunus includerebbe le eccezioni che ho elencato di seguito. Non sono sicuro di quanto la piena definizione di impresa sociale di Yunus sia utilizzata dal resto della comunità o del movimento, perché sembrerebbe restringere troppo il campo (nella definizione di Yunus, un’impresa sociale non è società non-dividendo progettata per raggiungere un obiettivo sociale all’interno del mercato altamente regolamentato di oggi. Si distingue da una società senza scopo di lucro perché l’azienda dovrebbe cercare di generare un modesto profitto ma sarà utilizzato per espandere la portata dell’azienda, migliorare il prodotto o il servizio o in altri modi per sovvenzionare la missione sociale.)

Riorientamento della definizione di impresa sociale
Inoltre, Carl Schram della fondazione Kaufmman afferma che tutta l’imprenditorialità è sociale (presumibilmente anche tutta l’innovazione sociale). Fa una discussione abbastanza convincente basata sul ruolo del telefono cellulare come piattaforma, in particolare per aiutare i poveri. Nella recensione di Stanford Social Innovation (In quello che è sicuramente un articolo fondamentale nel campo) Schram sottolinea:

Un pericolo, tuttavia, è che l’uso del modificatore sociale ridurrà i contributi degli imprenditori regolari , vale a dire le persone che creano nuove società e poi le fanno crescere su scala. Nel corso degli affari, come al solito, questi imprenditori regolari creano migliaia di posti di lavoro, migliorano la qualità dei beni e dei servizi disponibili per i consumatori e, in definitiva, aumentano il tenore di vita. In effetti, le storie intrecciate di affari e salute negli Stati Uniti suggeriscono che tutta l’imprenditorialità è l’imprenditoria sociale. Il pantheon degli imprenditori sociali modello dovrebbe quindi includere nomi come il barone della ferrovia Cornelius Vanderbilt, il magnate del confezionamento di carne Gustavus Swift e il magnate del software Bill Gates.

Quindi, forse, può essere utile un modello di imprenditoria sociale che ammetta la questione dei gradi nell’impatto complessivo. Sfortunatamente a scopi definitivi, se si utilizzano gli effetti a catena delle organizzazioni, dal 75 all’85% delle imprese crea una qualche forma di valore sociale (fermare la povertà, consentendo la fornitura di beni e servizi a coloro che ne hanno bisogno). Coloro che si trovano nello spazio per l’intrattenimento e le vacanze potrebbero non avere la stessa pretesa in quest’area, ma sicuramente anche gli hotel ospitano eventi (anche in quello che è presumibilmente un grande profitto). Questa stessa sfida esisteva nel settore delle imprese sostenibili, quando le aziende decisero di “lavare verde” anziché cambiare in modo “veramente” sostenibile (qualunque cosa significasse negli anni ’90). Cosa classifica quindi come impresa sociale?

  • prodotti farmaceutici?
  • centri sanitari?
  • centri di tutoraggio?
  • organizzazioni di addestramento?
  • centri di tutoraggio per ACT & SAT?
  • consulenti?
  • consulenti che servono lo spazio non profit?
  • organizzazioni che danno ai poveri? (diciamo almeno il 10%)
  • Salesforce è un’impresa sociale? (basato su prodotto, leadership di pensiero, impatto sull’innovazione (interruzione o ondulazione) e il 3% delle donazioni aziendali)

Alcol, tabacco, gioco d’azzardo, armi da fuoco e compagnie militari sono gli unici che sembrano non rientrare in questo ambito (basato sulla violenza o sulla perpetuazione della dipendenza).

Ecco un paio di domande che potrebbero aiutare a rispondere alla domanda in termini di imprese:

  • Che tipo di valore offrono?
  • Come trattano i clienti? (come esseri umani o oggetti)
  • Come trattano i dipendenti? (solo salari, attualizzazione e scopo, formazione e sviluppo, equilibrio tra famiglia e vita)
  • Come trattano le altre parti interessate? (comunità, restituzione, ecc …)

Probabilmente, Facebook otterrebbe un punteggio decente su questi accordi, ma i problemi della privacy potrebbero essere la barriera principale (soprattutto dato che molti dei loro utenti si aspettavano che la privacy). Non sono sicuro di quanta sperimentazione, in particolare all’inizio, fosse giustificata (Zuckerberg sembrava sinceramente voler servire gli utenti e gli sviluppatori, e in gran parte probabilmente continua a farlo).

Affari sociali, innovazione sociale e oltre:

Più specificamente, penso che questo articolo della Stanford Innovation Review definisca parzialmente il business sociale in modo contestuale (mi rendo conto tecnicamente che si riferiscono all’innovazione sociale, ma nel contesto ha senso):

Segmenti della società sottostimati e trascurati non sono spesso in grado di pagare per beni di base come assistenza sanitaria, cibo e alloggio. Di conseguenza, i mercati senza restrizioni non produrranno i beni e i servizi di cui queste popolazioni hanno bisogno. Per colmare queste lacune nel mercato, i governi e le organizzazioni di beneficenza hanno pagato o sovvenzionato questi beni e servizi – in effetti, dando l’elemosina. Ma con lo scioglimento delle divisioni settoriali, le organizzazioni no profit, i governi e le imprese stanno fondendo fonti e modelli di finanziamento per creare innovazioni sociali sostenibili, e talvolta persino redditizie.
Molte innovazioni sociali comportano la creazione di nuovi modelli di business in grado di soddisfare le esigenze delle popolazioni meno abbienti in modo più efficiente, efficace e, se non redditizio, almeno sostenibile. Lo fanno avendo strutture a basso costo e canali di consegna più efficienti, e spesso fondendo approcci di mercato e non di mercato, in particolare combinando le entrate commerciali con il sostegno finanziario pubblico o filantropico. Questi modelli di business ibridi comportano compromessi e sono carichi di tensioni, ma superano molti dei limiti che le organizzazioni puramente commerciali o di beneficenza affrontano quando attaccano i problemi e le esigenze sociali.

Penso ancora che questa definizione sia un po ‘fuorviante o limitata. Penso che gli autori possano aver ragione nel dire che l’innovazione sociale è un termine più utile, almeno un termine più inclusivo, perché come dice Bill Drayton “ognuno è un cambiatore”.

  1. Catena del valore ibrida: http://fec.ashoka.org/content/hy…
  2. Carl Schramm nella Stanford Social Innovation Review: http://www.ssireview.org/article…
  3. Schramm è presidente e CEO della Fondazione Ewing Marion Kauffman. È autore di The Entrepreneurial Imperative e coautore di Good Capitalism, Bad Capitalism

Questa è in realtà una domanda davvero buona, stavo per dire senza mezzi termini “No” ma la tua sotto-domanda arriva davvero al punto.

Continuo a pensare che NO , Facebook non sia un esempio di impresa sociale. Mentre hai ragione sul fatto che possiamo lavorare all’indietro e analizzare l’impatto (positivo) che organizzazioni come Facebook o Apple hanno avuto sulla società, penso che in definitiva la definizione di impresa sociale richieda che la missione dell’organizzazione includa uno scopo sociale per il miglioramento delle persone o il pianeta.

La missione dichiarata di Facebook è: dare alle persone il potere di condividere e rendere il mondo più aperto e connesso.

Penso che questa sia certamente una nobile missione e hanno fatto bene a raggiungere i loro obiettivi, ma alla fine penso che la missione e i loro obiettivi strategici non siano riusciti a dirigere i loro sforzi per il “miglioramento della società”. Se la loro missione aggiungesse un’aggiunta come “… più aperta e connessa per far avanzare un senso di cittadinanza globale”, e in effetti avrebbero dato la priorità alla missione sulla linea di fondo, allora penso che potremmo definirla un’impresa sociale.

Tuttavia, questo è molto discutibile. Per alcune persone “un mondo più aperto e connesso” è sufficiente per costituire uno scopo sociale. Per fare un confronto, la missione di Wikipedia è: autorizzare e coinvolgere le persone di tutto il mondo a raccogliere e sviluppare contenuti educativi con una licenza gratuita o di dominio pubblico e a diffonderli in modo efficace e globale. Per molte persone Wikipedia è un’impresa sociale e penso che la differenza chiave sia gli obiettivi e la missione di Wikipedia orientati all ‘”educazione”. Questa è forse una cosa che Facebook non ha. Del resto, Quora sarebbe un’impresa sociale?

La mia definizione personale di impresa sociale è quella il cui obiettivo principale è quello di rispondere ai bisogni più elementari delle persone (cibo / acqua, alloggio, salute) direttamente o indirettamente (ad esempio consentendo ai clienti poveri di accedere al reddito o all’istruzione in modo che possano trasformare quella in un migliore accesso alle loro esigenze più elementari) *. Quindi, per mia definizione **, Facebook non è un’impresa sociale.

Allo stesso modo, non considero le società di telefonia mobile come imprese sociali. Entrambe sono piattaforme che facilitano la comunicazione, che certamente migliora la qualità della vita, ma non aiuta di per sé le persone a soddisfare i loro bisogni di base. Tuttavia, ci sono iniziative che utilizzano i telefoni cellulari e altre tecnologie sociali per soddisfare le esigenze delle persone aiutando gli agricoltori a conoscere i prezzi di mercato al fine di massimizzare i loro profitti o consentire agli operatori sanitari pubblici di tenere traccia dei loro risultati e fornire una migliore assistenza alle comunità remote, per dare due esempi. Queste imprese (almeno quelle che sono imprese) forniscono benefici sociali e dovrebbero essere classificate come imprese sociali.

Ora, ci sono molte aziende che non sono imprese sociali (per mia definizione) che svolgono un lavoro incredibilmente prezioso. Alcuni di loro ci forniscono tecnologie preziose che aiutano le persone in tutto il mondo (comprese quelle che lavorano nelle imprese sociali) ad essere più produttive e raggiungere un pubblico più vasto. Alcuni di essi istituiscono un segmento di responsabilità sociale delle imprese per garantire che parte del profitto vada a migliorare la vita della comunità o delle persone (anche se non è il loro core business). Quindi Facebook è un ottimo strumento per consentire alle persone di comunicare e condividere idee e dovrebbe concentrarsi su questo, ma discuterò felicemente chiunque pensi che Facebook dovrebbe essere classificato come un’impresa sociale.

* Si discute se anche la libertà politica debba essere inclusa in questo elenco. Non ho una buona risposta, ma poiché la stragrande maggioranza delle organizzazioni che lavorano per aumentare la libertà politica sono organizzazioni non profit / ONG, non soddisfano il criterio “impresa” di “impresa sociale”. Quindi non ho una buona risposta per quelle poche aziende che creano libertà politica se debbano essere considerate imprese sociali.
** Ci sono anche altri criteri da considerare. Come indicato nella domanda, è importante raggiungere i segmenti più poveri del mercato. Non sono sicuro che sia necessario per un’impresa sociale, ma è importante assicurarsi che un’impresa sociale non neghi l’accesso ai segmenti più poveri del mercato.

More Interesting

Quanto sono difficili le domande di intervista di Microsoft per una posizione di ingegneria del software?

Facebook paga per i tuoi padroni?

Quando a qualcuno piace un post su una pagina Facebook, c'è qualche possibilità che il post venga visualizzato nei feed di notizie dei propri amici?

Quali sono alcuni buoni sostituti per i sondaggi di Facebook?

Cosa pensano le persone del pulsante "Invia" di Facebook?

Perché Twitter è molto popolare in Giappone, mentre Facebook è meno popolare rispetto a Mixi.jp?

Che cosa è successo ai poke di Facebook?

Cosa succede con le immagini di Facebook in cui ti viene chiesto di commentare e guardare cosa succede?

Quali errori possono essere fatti da aziende affermate come Facebook, Twitter, Groupon ecc.?

Di recente ho usato la funzione di post di boost di Facebook per aumentare il numero di persone che vedono un annuncio fotografico la cui didascalia include un collegamento a un sito Web. Come posso sapere quante volte è stato fatto clic sul collegamento?

Come viene percepita la ricerca di grafici all'interno di Facebook?

Quale task tracker utilizzano le grandi aziende di software?

Chi guadagna quando viene premuto il pulsante di condivisione su Facebook?

Lavoro per un fornitore che ha finito per sbaglio quattro pagine di Facebook con amici e mi piace su ognuna. Qual è il modo migliore per ridurre a uno e mantenere tutti i tuoi follower?

Se sto cercando una relazione, dovrei mettere "single" su Facebook o lasciarlo come un mistero e non mettere nulla?